giovedì 13 febbraio 2020

La Valtellina, presente al Cosmobike Show di Verona

Valtellina Turismo è pronta a catalizzare l’attenzione del grande pubblico del Cosmobike Show, il festival della bici che si terrà a Verona dal 15 al 16 Febbraio.

Un appuntamento di festa, di esposizioni e di incontri tra aziende, sportivi e appassionati delle due ruote che quest’anno è arrivato alla sua quinta edizione. In questo importante panorama che l’anno scorso ha visto 32.000 visitatori e più di 180 Brand, Valtellina Turismo si presenta al pubblico allo stand E1-1 presso il padiglione 11.


La Valtellina è un vero paradiso per le due ruote: dai percorsi cicloturistici che sono adatti alle famiglie ai passi alpini dello Stelvio, Gavia e Mortirolo che hanno fatto la storia del ciclismo, fino ad arrivare ai percorsi per mountain-bike immersi nel verde e la fiera Cosmobike Show sarà un’importante occasione per conoscere tutte sue offerte.

Stando ai dati si può affermare che la stagione estiva, quella più rilevante per il turismo legato alla bike, è caratterizzata da un costante trend di crescita nelle presenze: dal 2017 al 2019, infatti, si è registrato un complessivo +14% di presenze con una buona crescita degli stranieri favorita anche da eventi dal forte richiamo internazionale.

Valtellina Turismo è continuamente impegnata nella promozione e nello sviluppo dell’offerta cicloturistica e infatti presenterà al pubblico di Cosmobike Show l’edizione rinnovata e aggiornata del Valtellina Bike Magazine, una guida in cui il lettore viene accompagnato alla scoperta del territorio attraverso i suoi numerosi itinerari, scaricabile anche sul sito: www.valtellina.it

Non mancherà anche la presentazione delle novità, prima tra queste il progetto Bormio 360 Adventure Trail: un itinerario di circa 140 Km in quota destinato ad escursionisti e ciclisti, che attraverserà i comuni di Bormio, Valdidentro, Valdisotto, Valfurva e Sondalo. L’obiettivo è quello di valorizzare antichi sentieri della transumanza, strade militari della Prima Guerra Mondiale e viabilità realizzata per i grandi lavori idroelettrici.

La realizzazione di questo circuito inizierà nella primavera 2020 per concludersi nel 2021. Inoltre, una nuova salita della Valtellina entra a far parte del Giro d'Italia: i laghi di Cancano, nel Parco Nazionale dello Stelvio che per la prima volta, in occasione del 103° Giro d'Italia, saranno anche una tappa di arrivo. Ma la Valtellina rivestirà un doppio ruolo da protagonista: infatti, oltre alla tappa di arrivo ai laghi di Cancano, la partenza della tappa successiva è prevista a Morbegno, città alpina 2019.

A testimonianza dell’importanza del ciclismo in Valtellina, molti sono gli eventi e i progetti in programma, tra questi il Giro d’Italia (28 e 29 Maggio); la Granfondo Stelvio Santini (7 Giugno); il Giro d’Italia Under 23 (13 e 14 Giugno), la Granfondo Gavia e Mortirolo (28 Giugno); Re Stelvio Mapei (12 Luglio); la Scalata Cima Coppi (29 Agosto), il Mortirolo con Nibali ad Agosto.

Per chi ama la mountain bike, invece, tra gli appuntamenti imperdibili ci sono l’Enduro Cup Lombardia (tappa in Valmalenco 27 e 28 Giugno e tappa a Livigno 29 e 30 Agosto); la Bike Transalp (con tappe in Valtellina dal 5 all’8 Luglio), l’Alta Valtellina Bike Marathon (25 Luglio) e l’Aprica Granfondo MTB (30 Agosto).

In virtù di questo forte legame con le due ruote anche per quest’anno è stata siglata la partnership tra Valtellina e la squadra di ciclismo Kometa, della Fondazione Contador, che vedrà le montagne valtellinesi ospitare i ritiri del Team Kometa per gli allenamenti in vista delle future gare. Da segnalare inoltre il Contador Day (30 Agosto) in cui gli appassionati di bici potranno scalare il Passo Gavia assieme al grande campione spagnolo Alberto Contador e il suo Kometa Cycling Team.

Stiamo continuando a lavorare sulla promozione del cicloturismo sul nostro territorio. La Valtellina infatti è profondamente legata alle vacanze improntate al cicloturismo; qui gli appassionati di bike possono trovare una ricchissima offerta tra panorami mozzafiato e una natura intatta, tutta da vivere. Sicuramente i numerosi eventi di ciclismo su strada, tra i quali spicca il Giro d’Italia, hanno l’importante merito di aver dato notorietà alle grandi salite dei passi Stelvio, Gavia e Mortirolo, a cui quest’anno si aggiunge anche la salita ai Laghi di Cancano. Riscontriamo, però, anche una costante crescita di popolarità dei percorsi per gli appassionati di cicloturismo di ogni livello come il Sentiero Valtellina, la Ciclabile Valchiavenna e il percorso ciclopedonale della Via dei Terrazzamenti, senza dimenticare i numerosi itinerari di mtb. Quello legato al ciclismo è, oggi, un turismo slow e sostenibile, fortemente connesso al contatto con la natura, alla riscoperta delle eccellenze enogastronomiche e culturali e al raggiungimento del benessere attraverso un sano movimento; tutti valori assolutamente in linea con il nostro posizionamento e con le iniziative che stiamo promuovendo” afferma Barbara Zulian, Presidente di Valtellina Turismo.

Per maggiori informazioni: www.valtellina.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...