venerdì 6 novembre 2015

Il Brasile, presenta le sue spiagge con la Bandiera Blu

Per la prossima stagione Estiva 2015/2016 speciali Bandiere Blu si muoveranno al vento di nove tra spiagge, lagune e porti turistici in Brasile. Ci sono ben cinque località in più rispetto allo scorso anno che potranno sfoggiare il simbolo della certificazione ambientale internazionale, in modo da dimostrare di soddisfare i criteri richiesti per quel che riguarda l’educazione ambientale, la sicurezza, la qualità dell'acqua e anche la gestione ambientale.

Oltre alle spiagge e ai porti che hanno ricevuto la conferma della certificazione ottenuta, come la spiaggia di Remanso, Lagoa do Iriry e Rio das Ostras (nello Stato di Rio de Janeiro), la spiaggia de Palmas di Governador Celso Ramos e Lagoa do Peri a Florianópolis (nello Stato di Santa Catarina) e la spiaggia di Ponta de Nossa Senhora do Guadalupe a Salvador (nello Stato di Bahia). Questa è la prima volta che il Brasile comprende tra le destinazioni certificate anche due laghi.


I luoghi inseriti nel programma Bandiera Blu devono seguire standard e norme: la spiaggia non può essere inquinata da rifiuti, acque reflue o ingombranti, le infrastrutture non possono causare danni all'ambiente, i parcheggi devono essere contrassegnati e sicuri, le spiagge devono avere i bagnini e le passerelle devono essere in buone condizioni. Inoltre, l’area in cui si trova la spiaggia deve avere servizi sanitari di base e devono essere previste attività di promozione dell’educazione ambientale per gli utenti, finalizzate alla sensibilizzazione dei loro comportamenti.

"Il turismo traina l'economia e crea posti di lavoro, ma deve anche essere sostenibile, e quindi non danneggiare l’ambiente, in modo che la bellezza naturale resti sempre accessibile ai nostri turisti" afferma il Ministro del Turismo, Henrique Alves.

Il coordinamento nazionale del programma Bandiera Blu è soddisfatto delle nuove certificazioni. “Cofermano che il programma sta crescendo e guadagna credibilità in Brasile", ha affermato Leana Bernardi, coordinatore nazionale di Bandiera Blu.

Il Brasile ha un grande potenziale idrico e, al di là delle spiagge, anche fiumi, laghi e altri bacini idrici possono concorrere per ottenere la certificazione. "Abbiamo un litorale immenso e se consideriamo anche l’entroterra c'è ancora molto da esplorare. Il Brasile ha tutti i requisiti per essere leader in materia di certificazione" aggiunge Leana.

La Giuria Internazionale di Bandiera Blu è composta dall'Organizzazione Mondiale del Turismo, dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale (FEE) e da altri enti, tra cui il Ministero del Turismo.

Spiagge e porti turistici certificati - Stagione 2015/2016
Praia do Tombo – Guarujá, Stato di San Paolo (rinnovo)
Prainha – Rio de Janeiro, Stato di Rio de Janeiro (rinnovo)
Praia do Remanso – Rio das Ostras, Stato di Rio de Janeiro
Lagoa do Iriry – Rio das Ostras, Stato di Rio de Janeiro
Praia de Palmas – Governador Celso Ramos, Stato di Santa Catarina
Lagoa do Peri – Florianópolis, Stato di Santa Catarina
Praia de Ponta de Nossa Senhora do Guadalupe – Salvador, Stato di Bahia
Marina Costabella – Angra dos Reis, Stato di Rio de Janeiro (rinnovo)
Marinas Nacionais – Guarujá, Stato di San Paolo (rinnovo)

Per maggiori informazioni: www.visitbrasil.com


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...