domenica 24 marzo 2019

Artimino Contemporanea & Florence Biennale presentano: La Mostra “In a Silent Way”

Artimino Contemporanea, il grande evento artistico-culturale firmato Tenuta di Artimino, con la collaborazione con Florence Biennale, è lieta di annunciare il nuovo ambizioso progetto per questo 2019: la mostra personale “In a Silent Way” del pluripremiato artista Rossano B. Maniscalchi, fotografo e regista di fama Internazionale, che sarà inaugurata il prossimo 6 Aprile 2019.

Un’edizione 2019 di Artimino Contemporanea che unisce l'arte, tradizione e territorio a conferma del suo obiettivo fondante: valorizzare e diffondere l’arte e la cultura contemporanea attraverso l’organizzazione di eventi ed esposizioni in una cornice d'eccezione come quella della Villa Medicea della Tenuta, “La Ferdinanda”, costruita nel 1596 per volere del Granduca Ferdinando I de’ Medici (Patrimonio Unesco dal 2013).


Fiorentino di nascita, ma cosmopolita d’adozione, nel curriculum di Rossano B. Maniscalchi figurano importanti collaborazioni nel mondo della moda internazionale e delle belle arti. Svariati suoi lavori, che spaziano dalla ritrattistica, alla natura morta, al glamour alla Fine Art Photography, sono stati pubblicati sulle copertine dei più importanti magazine statunitensi ed europei. Nel suo portfolio, sono inseriti nomi di personaggi illustri che hanno posato per lui come Barack Obama e Roberto Benigni; Rossano è considerato tra i migliori 100 fotografi al mondo e vanta importanti collaborazioni nel mondo del cinema, dove ha ricevuto riconoscimenti internazionali (tra cui 8 nomination e un award al La Jolla International Fashion Film Festival di San Diego 2018 e il premio Best International Fashion Film all’Arts 4 Peace Awards 2018 di Beverly Hills).

Come spiega Jacopo Celona, direttore della Florence Biennale, il percorso della mostra “In a Silent Way” e la selezione delle opere riflette il lavoro di una vita e la ricerca costante, a volte solitaria, di Maniscalchi e si snoda attraverso varie tematiche, come la relazione tra umanità e natura, le passioni carnali, il trascendentale, l’elaborazione della morte e il rapporto tra il bene e il male in una visione onirica e al tempo stesso concreta.

Innamorato della sua terra d’origine, la Toscana, Manisalchi ha scelto Tenuta di Artimino come palcoscenico per la mostra “In a Silent Way”, tra le cui opere figurano diversi scatti inediti realizzati di recente proprio presso la Tenuta.

Tra tutte, una foto sintetizza perfettamente la ricerca poetica ed estetica di Maniscalchi: “Light of Humanity” ispirata al celebre “Uomo Vitruviano” di Leonardo da Vinci in una trasposizione metafisica del celebre disegno leonardiano. Una mostra, dunque, che permette al pubblico di cimentarsi non solo con il fascino cinematografico della fotografia di Maniscalchi, ma anche di utilizzare le foto quale specchio per una introspezione personale.

Con questa edizione di “Artimino Contemporanea”, Tenuta di Artimino si conferma essere il palcoscenico di appuntamenti dedicati alle arti e promotrice della cultura artistica e della valorizzazione della storia del suo territorio, ripercorrendo le orme della grande famiglia de Medici.

Per maggiori informazioni: www.tenutadiartimino.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...