domenica 7 ottobre 2018

TTG 2018: Il Principato di Monaco


Lusso, sostenibilità e anche rinnovamento, sono queste le parole chiave che caratterizzano la presenza della Direzione del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco a TTG Travel Experience, in programma dal 10 al 12 ottobre 2018.


La destinazione più glamour della Costa Azzurra incontrerà media e anche operatori del settore turistico presso il Padiglione C1 Stand 187 per fare un bilancio dell’anno e annunciare le novità dei prossimi mesi.

L’Italia rimane uno dei mercati strategici per il Principato, insieme a Francia e Gran Bretagna, posizionandosi nella top 3 dei pernottamenti dal 2015 al 2017 e confermando l’elevata affluenza anche per i primi mesi del 2018.

Green is the new glam: tendenza sostenibile E proprio il 2018 ha rappresentato un anno di svolta per la città-stato monegasca, dal restyling della sua brand image: un nuovo logo, più accattivante e identificativo, un sito internet rinnovato e interattivo, e una nuova filosofia, Green is the New Glam, improntata sulla sostenibilità con l’obiettivo di promuovere luoghi, attività ed eventi che rivelano il cuore green della destinazione mantenendo quell’allure glamour e chic che la rende unica al mondo.

Tra questi spicca sicuramente Terre de Monaco, startup fondata nel 2016 da Jessica Sbaraglia con lo scopo di produrre agricoltura urbana nel terreno e sui tetti di Monaco. In soli due anni, le superfici coltivate nel Principato con piccoli germogli hanno rappresentato circa 1.400 mq di ortocultura creando, inoltre, 20 pollai e 10 alveari.

Una destinazione in continuo rinnovamento Sostenibilità ma anche rinnovamento.

L’offerta turistica del Principato di Monaco, rispecchia il suo stile in continua mutazione proprio grazie alle varie aperture di ristoranti e al restyling degli hotel più lussuosi. Alle rinomate cucine stellate che da sempre distinguono la destinazione, si sono affiancati negli ultimi anni indirizzi gastronomici trasversali che vanno dal bio allo street food, dalla cucina etnica alla tradizione italiana.

Lato hospitality, il Principato ha da sempre i più lussuosi hotel 5 stelle della Riviera confermando un servizio di altissimo livello e una particolare attenzione al cliente. Da pochissimo il Columbus Monte-Carlo ha svelato il suo nuovo look rinnovato nel design e un nuovo ristorante dai sapori Mediterranei. E ancora il celebre Hotel de Paris, simbolo dell’hotellerie monegasca, pronto a riaprire i battenti la prossima estate dopo i lavori di ristrutturazione cominciati nel 2014.

E’ previsto per il 2025, invece, il completamente del nuovo quartiere extra lusso Anse Portier, un progetto eco-friendly che ospiterà sessantamila mq di abitazioni, un grattacielo, un parco di un ettaro e tremila mq di negozi.

Siamo felici di annunciare la nostra partecipazione a una fiera così importante per il mercato italiano” – afferma Gloria Svezia, Direttore in Italia dell’Ufficio del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco. “Il legame che unisce il Principato all’Italia è molto forte, complice in particolare la vicinanza territoriale. La nostra offerta turistica abbraccia qualsiasi tipo di esigenza dei viaggiatori bilanciando lusso sfrenato e accessibilità, sempre e comunque in chiave glamour. Per noi il 2018 è stato un anno di cambiamento, esaltato da una nuova veste green che conferma e sottolinea le numerose iniziative ecologiche volte a conservare e valorizzare le meraviglie naturali del territorio monegasco”.

Per maggiori informazioni: www.visitmonaco.com











Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...