lunedì 19 dicembre 2016

Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG: chiude il 2016 con 90 Milioni di bottigle vendute

E' stato presentato presso Villa Brandolini, il Rapporto Economico Annuale 2016 redatto dal Centro Studi del Distretto Conegliano Valdobbiadene con il coordinamento del CIRVE dell’Università di Padova.

Il Rapporto sottolinea l' attuale stato di salute produttiva ed economica della Denominazione e quest’anno si arricchisce di una novità, ovvero le anticipazioni sulla chiusura del 2016, che lette attraverso le performance della GDO prospettano un’ulteriore crescita, soprattutto a valore, del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG. Gli interventi sono stati del Prof. Vasco Boatto, Direttore del CIRVE e responsabile del centro Studi di Distretto, di Simonetta Melis, IRI Client Service Senior Manager ed Eugenio Pomarici, Responsabile scientifico della ricerca del CIRVE sul mercato USA, hanno riportato all’attenzione del pubblico il successo di mercato del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG in un contesto economico non ancora brillante e soprattutto la sua capacità di trainare il valore dell’intero comparto, sia in Italia che all’estero.


La nostra Denominazione è una realtà di successo mondiale - dichiara Innocente Nardi, Presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG - partita da un territorio circoscritto a 15 comuni tra Conegliano e Valdobbiadene e che dalla creazione della Denominazione nel 1969, non ha mai allargato i propri confini nonostante il progressivo aumento delle vendite. Gli ultimissimi dati stimano per il 2016 che si sfiorerà la quota di 90 milioni di bottiglie, segnando un 8% di crescita rispetto al 2015. La conservazione della medesima superficie di terreno vitato è un eccezionale elemento di merito” - prosegue il Presidente - “che si lega indissolubilmente alla forte identità che il nostro vino ha per noi produttori, tanto da divenire l’espressione di un territorio italiano che abbiamo proposto come candidato a Patrimonio dell’Unesco”.

Nel precedente rapporto analizzato nel 2015, certifica la produzione di 83,7 Milioni di bottiglie di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG che significa un incremento rispetto al 2014 del 6% dei volumi e 10% a valore. Più di ottanta milioni di bottiglie rappresentano il raddoppio delle vendite negli ultimi dieci anni, accompagnato da un aumento di valore. Nel mercato nazionale la produzione del 2015 è cresciuta, rispetto al 2014, del 15% a valore e del 12% a volume. Si evidenzia un particolare dinamismo al sud e sulle Isole che, insieme, segnano un +25% sul 2014.

Per Maggiori Informazioni: www.prosecco.it


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...