sabato 24 dicembre 2016

Casa Museo Spagna Bellora: dal 1969 a oggi, sei Artisti Italiani

Il Centro Culturale d' Arte Bellora, raccolse un' eredità del lavoro svolto nella Galleria intorno alla diverse forme e ricerche che si era sviluppate sin dall' ora.

Continuò a presentare sistematicamente i suoi protagonisti e affermò la sua “poetica”, storicizzandola, nel volume
SegnoPoesia nel 1987. “Con il volume Segnopoesia, - scrisse Gianfranco Bellora nel testo introduttivo - il Centro Culturale d' Arte Bellora compie in pratica una dichiarazione di poetica, presentando una serie di artisti che pur operando con modalità diverse e si muovono attorno al segno di uno spazio compreso tra parola e immagine, tra scrittura e pittura. Segnopoesia vuole essere contemporaneamente storia, per quanto riguarda il lavoro fin qui svolto da Gianfranco Bellora in varie sedi, e indicazione di programma, in quanto rispecchia scelte precise che il Centro Culturale d' Arte intende sostenere secondo la linea di coerenza che lo contraddistingue”.


Il Centro Culturale d' arte Bellora, fu un luogo di grande fermento, dove contemporaneamente alle mostre si tennero numerosi dibattiti e simposi. Terminò la sua attività alla fine del 1991, con due mostre dedicate ad Alessandro Algardi e Giorgio Milani. Dopo la scomparsa del gallerista, la moglie Anna Spagna donò alcuni nuclei della Collezione al Mart di Rovereto, alla Casa della Memoria di Vizzini e al Museo del Novecento di Milano.

Ora, il Centro Culturale d' arte Bellora vuole ricreare l’atmosfera e il vivace scambio culturale che lo caratterizzò. Il suo programma prevede brevi mostre e incontri dedicati agli artisti che esposero al Centro, e alla Galleria Santandrea oltre a omaggi a quei critici e fotografi che ne hanno testimoniato la loro storia attraverso scritti e immagini. Il primo appuntamento di Febbraio presenterà opere di Alessandro Algardi, Agostino Ferrari, Umberto Mariani, Giorgio Milani, Kyoji Nagatani e Tino Stefanoni. Il progetto della Casa Museo prevede di accostare, in occasione dei vari momenti espostivi, opere storiche ad alcuni lavori recenti.

La mostra sarà aperta da Martedì 7 Febbraio a Sabato 11 Febbraio 2017, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Ingresso libero

Per Maggiori Informazioni: Tel. 0229000076 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...